Il reportage di matrimonio

Reportage di matrimonio per me significa raccontare con le immagini tutti i momenti più importanti della giornata, cercando quelle foto che parlano delle emozioni, delle relazioni, delle storie che ruotano intorno agli sposi, mantenendo intatta la poesia, l’ironia, la tensione del momento fermato in tutta la sua verità.
Significa osservare ciò che accade con occhi sempre nuovi, valorizzare con lo sguardo e con il cuore, farsi complice della luce per rendere visibile l’invisibile.
Come ci ricorda Alphonse de Lamartine: “La fotografia è un arte; anzi è più che un’arte, è il fenomeno solare in cui l’artista collabora con il sole.”

Ma come è possibile realizzare tutto questo in un reportage di matrimonio?

La cosa più importante è il rapporto con gli sposi. Deve esserci qualcosa che ci lega, una visione, un’idea comune, un’affinità. I matrimoni più riusciti sono quelli di sposi che hanno un approccio alla vita simile al mio. Potremmo dire di avere lo stesso stile, di capirci. Per questo conoscersi prima del matrimonio è così importante.

Ugualmente fondamentale è non interferire mai con quello che accade, così che ogni piccolo evento possa essere catturato realmente come si verifica. Sarete liberi di muovervi per l’intero giorno, di dedicarvi agli ospiti e alla festa, e mentre vi vivrete appieno la giornata, io potrò catturare foto autentiche, quelle che preferisco.

Fotografo Matrimonio Premiato - Fotografo di Matrimonio - Fotografi di Matrimonio Premiati - Fotografo Matrimonio Roma - Fotografo Matrimonio - Fotografo Matrimoni Roma - Fotografi Matrimonio Roma - Fotografi di Matrimonio Roma - Fotografo Matrimonio - Fotografi Matrimonio - Fotografo Matrimoni

Infine, lavorare con calma e rilassatezza è il modo migliore per osservare costantemente ed entrare “in sintonia” con tutto ciò che accade, mentre si vanno via via formando davanti all’obiettivo i momenti da fermare nelle foto. Il mio contributo procede sempre di pari passo con quello di tutti i soggetti fotografati: insieme, solo insieme, si possono creare immagini indimenticabili.
È questo che più di tutto mi fa amare il mio lavoro: la possibilità di migliorarmi nell’arte di osservare, sentire e prevedere i ricordi. Una magia che si rinnova grazie a voi!

LO SCAMBIO

L’interpretazione della giornata, il mood che si vuole trasmettere, la scelta di un approccio intimista piuttosto che estroso sono elementi che non possono essere lasciati al caso. Per questo è necessario che il fotografo conosca gli sposi e gli sposi conoscano il fotografo: è un rapporto di scambio quello che si deve creare.

SAPER ASPETTARE

Per mantenere intatto ogni momento, è necessario non intervenire mai in ciò che sta accadendo. Saper cogliere l’attimo giusto e attendere pazientemente che si verifichi diventano una cosa sola: la capacità di prevedere i momenti più belli.

ATTENZIONE AI DETTAGLI

Il reportage di matrimonio è il racconto attraverso immagini della giornata, una documentazione di fatti realmente accaduti con uno stile riconoscibile, fatto di spontaneità, attenzione ai dettagli e alle emozioni.

METTERCI AMORE

Fare le cose con cura per me significa creare valore. La bellezza delle cose ben fatte è un riferimento chiaro nella mia vita e nel mio lavoro. E quando consente un punto di contatto più profondo con gli sposi diventa un regalo reciproco, come l’accendersi di una luce negli occhi di chi ti sta davanti. Fare le cose con cura è un atto d’amore verso sé stessi che può raggiungere l’altro. E molto di più, può farci raggiungere dall’altro.